News & Eventi

martedì 11 settembre 2018

Open Day di Deutsche Bank 2018 | Le forme dell'invisibile

Appuntamento a sabato 6 ottobre con la giornata di apertura di Deutsche Bank in via Turati a Milano.



Sabato 6 ottobre 2018 dalle ore 10 alle ore 19 si svolgerà la tredicesima edizione dell’Open Day di Deutsche Bank, ospitato presso la sede di via Turati, 27 a Milano. L’evento è organizzato in occasione di Invito a Palazzo, l’iniziativa promossa dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana) che prevede l’apertura dei palazzi delle banche in Italia.

Titolo della mostra e tema della giornata sarà “Le forme dell’invisibile”, un percorso guidato alla scoperta delle opere di pittura, grafica e fotografia di Deutsche Bank Collection, dal Novecento fino ai giorni nostri.

Inaugurata nel 2007 nella sede della Direzione Generale dell’Istituto a Milano Bicocca, la collezione di arte contemporanea dell’Istituto è stata arricchita nel 2012 con la sezione di via Turati a Milano e nel 2013 con quella di piazza SS. Apostoli a Roma, contando oggi oltre 600 opere di artisti contemporanei italiani e stranieri, tra cui giovani talenti e significativi esponenti della scena artistica internazionale. In occasione dell’Open Day 2018 sarà possibile ammirare lavori di artisti di fama internazionale come Lucio Fontana, Cy Twombly, Mario Merz, Georg Baselitz.

Vi aspettiamo numerosi sabato 6 ottobre a Milano in via Turati, 27!

****

Programma
Dalle ore 10.00 alle ore 19.00, guide esperte saranno a vostra disposizione per accompagnarvi alla scoperta delle opere di pittura, grafica e fotografia della Deutsche Bank Collection in Italia.

Durata indicativa della visita: 30min 

Seguici su Twitter, @deutschebankIT

***

Come partecipare
Ingresso libero, registrazione obbligatoria.
Per registrarsi, si prega di telefonare al numero 331 7797 523 o scrivere a db.openday@corsiarte.it 

***

Come raggiungerci
M3, Turati
M3, Repubblica
Tram 1, Donegani - Moscova
Tram 9, 33, Repubblica

***

Link Utili
Scarica la brochure dell'evento
Invito a Palazzo
Deutsche Bank e l'arte contemporanea
DB ArtMag



Ritornare alla pagina precedente