Area stampa

27 luglio 2010

Deutsche Bank è il primo emittente di Etf in Italia a superare i 100 prodotti quotati a Piazza Affari

Deutsche Bank (XETRA: DBKGn.DE / NYSE: DB) quota oggi su Borsa Italiana cinque nuovi db x-trackers Exchange Traded Funds (ETFs).
A poco più di tre anni dal lancio del primo ETF salgono ora a 103 i fondi indicizzati quotati dalla piattaforma db x-trackers. che diventa così il primo ETF provider a raggiungere questo importante obiettivo in Italia.

L’offerta include una novità assoluta per il mercato italiano, il db x-trackers MSCI Mexico TRN Index, ed altri 4 ETF su indici di società Real Estate e su indici azionari del nord America, l’S&P500 e l’MSCI Canada.

Mauro Giangrande, responsabile della piattaforma db x-trackers per l’Italia, afferma: ”Essere il primo emittente a superare quota 100 sul comparto ETFplus è per noi un importante risultato anche in considerazione del fatto che siamo entrati nel mercato Italiano solo nel 2007, quindi poco più di tre anni fa. Queste nuove quotazioni sono da un lato frutto del successo riscontrato dagli ETF db x-trackers tra la clientela italiana e dall’altro prova evidente di quanto Deutsche Bank creda nello sviluppo del mercato dei prodotti indicizzati nei prossimi anni”.

Il db x-trackers MSCI Mexico Total Return Net Index ETF replica un indice di capitalizzazione, aggiustato per il flottante, che riflette le performance di società messicane a alta e  media capitalizzazione. In base alla metodologia di calcolo sviluppata da MSCI, l’indice si propone di rappresentare l’85% della capitalizzazione totale del mercato azionario messicano all’interno di ciascun settore.
L’ETF è quotato in Euro ed ha una commissione di gestione di 0.65% per anno.

Con il db x-trackers S&P500 TRN Index e il db x-trackers MSCI Canada TRN Index Deutsche Bank ha completato l’offerta di ETF sui principali indici del nord America proponendo prodotti molto competitivi dal punto di vista delle commissioni di gestione. L’ETF sul S&P500 ha infatti un TER di 0,20 per anno mentre, l’ETF sull’MSCI Canada un TER dello 0.35%. 

Deutsche Bank inoltre lancia in Italia i suoi primi ETF legati al real estate, il db x-trackers FTSE EPRA/NAREIT Developed Europe Real Estate ETF, e il db x-trackers FTSE EPRA/NAREIT Eurozone Real Estate ETF . Prodotti che riflettono le performance delle società a maggiore capitalizzazione  nel settore immobiliare quotate rispettivamente nei principali stati  Europei con inclusione dei paesi non Euro (come UK, Svizzera, Norvegia e Svezia) e nelle borse  dell’Eurozona. Offrono  un’efficace rappresentazione del mercato immobiliare sia dal punto di vista geografico che per quanto riguarda le principali aree di business (property type). Fanno parte infatti dell’universo eleggibile solo le società che, sulla base del bilancio consolidato pubblicato nell’anno fiscale precedente, svolgono attività di acquisto, sviluppo e vendita di beni immobili per almeno il 75% dell’EBITDA. Il db x-trackers FTSE EPRA/NAREIT Developed Europe Real Estate ETF contiene attualmente 82 azioni ed ha un TER dello 0.40% per anno, mentre il db x-trackers FTSE EPRA/NAREIT Eurozone Real Estate ETF investe in 41 società ed è caratterizzato da un TER di 0.35% per anno.



Ritornare alla pagina precedente

Area stampa internazionale

Per notizie sul Gruppo Deutsche Bank nel mondo visitate l’area stampa globale
Area stampa globale

Contatti

Deutsche Bank
Communications Italy
Piazza del Calendario, 3
20126 Milano
Telefono: +39 02 4024 1
Fax: +39 02 4024 2979
E-Mail: francesca.baldussi@db.com

       
         

DB Research

DB Research, l'ufficio studi di Deutsche Bank che pubblica analisi e report su macro-trend economici, politici e sociali
DB Research

Ultimo aggiornamento: 19. ottobre 2011
Copyright © 2014 Deutsche Bank S.p.A. - Milano - P.iva: 01340740156