Archivio

Fatto in Italia. Deutsche Bank porta Georg Baselitz a Galleria Borghese

Roma, 21 giugno 2011 - Georg Baselitz e Galleria Borghese: matrimonio tra arte contemporanea e arte classica, celebrato da Deutsche Bank.

Georg Baselitz è universalmente riconosciuto come uno degli artisti più illustri e poliedrici del dopoguerra e le sue opere sono parte importante della Deutsche Bank Collection. Il nostro Istituto ha iniziato a collezionare lavori significativi dell’artista fin dal 1981, tra cui l’importante olio Adler e il quadro Das Stillleben und Hockender Akt, realizzati nel 1977. Negli anni successivi Deutsche Bank ha continuato ad acquisire opere di Baselitz dedicando all’artista tedesco un intero piano del proprio quartier generale, nelle Torri Gemelle di Francoforte. Oggi Deutsche Bank possiede quasi 500 lavori di Baselitz, principalmente stampe e disegni, ma anche importanti dipinti, che presentano i temi fondamentali del pittore: figure umane, nature morte, aquile, paesaggi. Molte opere sono esposte nelle principali sedi del nostro Istituto in tutto nel mondo: Londra, New York, Tokyo, Sydney, Lussemburgo e Milano. Deutsche Bank ha esposto inoltre una selezione delle opere di Baselitz presenti nella propria collezione in un’ampia mostra personale inaugurata allo Small Manege di Mosca e, successivamente, esposta alla Chemnitz Art Collection e alla Johannesburg Art Gallery. Nel 1999, al Deutsche Guggenheim di Berlino, è stato reso omaggio a Baselitz con lo spettacolo Nostalgia in Istanbul. Il Deutsche Guggenheim, una joint venture fra la Deutsche Bank e la Solomon R. Guggenheim Foundation, ha sede nel cuore della capitale tedesca e attualmente espone dipinti recenti dell’artista che dialogano con quadri della nostra collezione.

 

Georg Baselitz e Galleria Borghese. Ovvero, il più grande artista tedesco vivente e uno dei più rinomati musei d'Italia e d'Europa dedicati all'antico. L'esclusivo matrimonio tra arte contemporanea e arte classica è stato "celebrato" da Deutsche Bank, che ha sponsorizzato una importante mostra di sculture di Baselitz all'Uccelliera di Galleria Borghese.

L'esibizione, che resterà aperta fino a novembre, si intitola Fatto in Italia e consta di due gigantesche sculture in bronzo lavorato a legno e smalto, alte tre metri e del peso di una tonnellata ciascuna. La brutalità espressiva dei due lavori di Baselitz crea un affascinante contrasto con l'eleganza delle statue di marmo esposte nel museo e con la classicità dei capolavori del Bernini, del Canova e dell'arte greco-romana. Le sculture, intitolate Folk Thing Zero, ricordano gli "eroi caduti" dei dipinti di Baselitz e alludono alll'arte "primitiva" che ha ispirato l'avanguardia europea, evocando altresì il motivo passionale del Cristo che riposa conosciuto fin dal XIV secolo. Le due statue sono state create dall'artista nel suo studio di Imperia. Baselitz, infatti, ha sempre avuto un legame speciale con l'Italia, trascorre in Liguria lunghi periodi dell'anno e, nel 1965, ha trascorso sei mesi a Firenze grazie ad una borsa di studio concessa da Villa Romana.

 

Georg Baselitz: Fatto in Italia

Galleria Borghese (Uccelliera), Roma
22 Giugno - 20 Novembre, 2011 

       

 

 


Ultimo aggiornamento: 2. marzo 2012
Copyright © 2014 Deutsche Bank S.p.A. - Milano - P.iva: 01340740156