Archivio

Concerto di Deutsche Bank per il FAI: la Scala applaude i Münchner Philharmoniker

Milano, 13 novembre 2011. Grandi emozioni al Teatro alla Scala di Milano per l’ormai tradizionale concerto di Deutsche Bank a favore del FAI



Grandi emozioni al Teatro alla Scala di Milano, la sera di domenica 13 novembre, per l’ormai tradizionale concerto di Deutsche Bank a favore del FAI - Fondo Ambiente Italiano, che quest’anno ha visto esibirsi i Münchner Philharmoniker, diretti dal maestro Christoph Eschenbach, con la partecipazione straordinaria del grande violinista russo Vadim Repin.

L'evento, promosso da Deutsche Bank, rientra nel progetto triennale "Grandi Orchestre Sinfoniche Internazionali per Deutsche Bank": un ciclo composto da appuntamenti annuali che la Banca realizza a favore del FAI, in cui le più prestigiose orchestre sinfoniche internazionali si esibiscono alla Scala, dirette da bacchette d’eccezione nel panorama musicale internazionale.

Dopo il suggestivo concerto del 2010, che ha visto l’esibizione dei Bamberger Symphoniker e del Maestro Georges Prêtre, l’appuntamento di quest’anno ha avuto come protagonisti Vadim Repin, pluripremiato violinista siberiano dalla strepitosa carriera internazionale, ed i Münchner Philharmoniker, affidati alla maestria di Christoph Eschenbach.

La celebre orchestra tedesca di tradizione più che centenaria, ha incantato la platea con il romanticismo di Beethoven e l’universo di temi tzigani del Concerto di Bruch, chiudendo la serata sulle note della popolarissima sinfonia “Dal Nuovo Mondo” di Dvorák.

Importanti nomi dell’industria, della finanza, del mondo politico e istituzionale hanno partecipato alla serata, preceduta da un cocktail riservato a 400 clienti della banca nella residenza privata di Giulia Maria Mozzoni Crespi, Presidente Onorario del FAI.

Presenti fra gli altri: Flavio Valeri - Amministratore Delegato di Deutsche Bank Italia insieme al top management della banca sia italiano che internazionale, Ilaria Borletti Buitoni (Presidente FAI), Gabriele Galateri di Genola, Presidente di Generali; Fabio Cerchiai, Presidente di Atlantia; Corrado Faissola, Presidente di UBI Banca; Andrea Guerra, Amministratore delegato di Luxottica; Pietro Guindani, Presidente di Vodafone Italia; Sandro Buzzi, Presidente di Buzzi Unicem; Franco Bassanini e Giovanni Gorno Tempini, rispettivamente Presidente e Amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti; Roberto Napoletano, Direttore de Il Sole 24 Ore, e l’Architetto Mario Bellini.

“Deutsche Bank ha sempre intrattenuto con la musica classica un legame privilegiato, che ha avuto un momento di straordinaria conferma nel 1989, quando l’Istituto è diventato partner della Berliner Philharmoniker a livello globale”, un rapporto profondo che, come emerge dalle parole di Flavio Valeri, unisce da anni la banca tedesca alle attività culturali, in particolar modo la musica.

Anche quest’anno il ricavato del concerto è stato devoluto a favore delle attività che il FAI svolge in Italia per la tutela e la valorizzazione di Villa Necchi Campiglio, proprietà della Fondazione.


Ultimo aggiornamento: 2. marzo 2012
Copyright © 2014 Deutsche Bank S.p.A. - Milano - P.iva: 01340740156