Area stampa

8 maggio 2013

Deutsche Bank quota su Borsa Italiana il primo ETF monetario sui dollari australiani

Il nuovo ETF è stato ideato per coloro che intendono diversificare il portafoglio acquistando dollari australiani e, allo stesso tempo, non desiderano assumersi il rischio del tasso d’interesse tipico degli investimenti obbligazionari. L’ETF costituisce, dunque, una valida alternativa all’apertura di un conto in valuta.

L’indice di riferimento dell’ETF capitalizza su base giornaliera il tasso interbancario overnight (di durata giornaliera) del mercato australiano che è al momento pari al 2,75% annuo, decisamente superiore ai tassi overnight dei mercati interbancari europei (EONIA) e statunitensi (FED Funds) rispettivamente pari allo 0,083% e allo 0,14%.

Con il lancio di questo ETF, Deutsche Bank arricchisce la propria piattaforma ETF in grado di offrire un’esposizione diretta alle valute estere. Gli investitori italiani, infatti, hanno già a disposizione il db x-trackers Fed Funds Effective Rate UCITS ETF che replica un deposito in Dollari Americani remunerato al tasso effettivo federal funds e il db x-trackers Sterling Cash UCITS ETF che, al contrario, replica un deposito in Sterline remunerato al tasso SONIA, ovvero il tasso overnight per il mercato inglese.
 
***

Il nuovo ETF sarà negoziato sulla Borsa Italiana in Euro, di conseguenza rifletterà in tempo reale l’andamento del cambio EURO/AUD. La soglia di accesso minima è molto contenuta, pari ad una sola azione. L’attività di market making sul mercato ETFplus verrà svolta da Deutsche Bank che si è impegnata a rispettare per ciascun prodotto obblighi in termini di spread massimo e quantità minima.

Prima di effettuare qualunque investimento è necessario leggere attentamente la relativa documentazione d'offerta, disponibile sul sito www.etf.db.com.

Caratteristiche del nuovo ETF db X-trackers

Nome:            db x-trackers II Australian Dollar Cash UCITS ETF
ISIN:               LU0482518031
Sottostante:  AUSTRALIA OVERNIGHT MONEY MARKET TOTAL RETURN INDEX
TER:              0.20%

 

Principali rischi legati all’investimento in ETF db X-trackers

L’investimento negli ETF db X-trackers può comportare numerosi rischi fra i quali: un rischio generale di mercato, rischi di credito relativi alla controparte dello swap, rischi di cambio, di liquidità, legali e regolamentari.

• Il valore di mercato degli ETF db X-trackers può crescere o diminuire e i rendimenti passati non costituiscono un’indicazione per il futuro.

• Gli ETF db X-trackers possono non riuscire a replicare fedelmente i rendimenti dell’indice sottostante.

• I rendimenti di coloro che investono negli ETF db X-trackers non sono predeterminati e possono variare nel tempo.

• Il valore di mercato di investimenti che presuppongono una esposizione a valute estere può essere influenzato da variazioni dei tassi di cambio.

• Il trattamento fiscale dipende dalla situazione individuale di ciascun investitore. Il livello e la base della tassazione possono cambiare nel corso del tempo.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.etf.db.comdbxtrackers.it.
 
Sul sito, e presso Deutsche Bank AG, Via Turati 25/27, Milano, è possibile trovare i prospetti, completi nonché il KIID ed il documento di quotazione degli ETF db X-trackers, che vanno letti attentamente prima dell’adesione.

 



Ritornare alla pagina precedente

Area stampa internazionale

Per notizie sul Gruppo Deutsche Bank nel mondo visitate l’area stampa globale
Area stampa globale

Contatti

Deutsche Bank
Communications Italy
Piazza del Calendario, 3
20126 Milano
Telefono: +39 02 4024 1
Fax: +39 02 4024 2979
E-Mail: francesca.baldussi@db.com

       
         

DB Research

DB Research, l'ufficio studi di Deutsche Bank che pubblica analisi e report su macro-trend economici, politici e sociali
DB Research

Ultimo aggiornamento: 8. maggio 2013
Copyright © 2014 Deutsche Bank S.p.A. - Milano - P.iva: 01340740156