Deutsche Bank – La nostra responsabilità sociale nel 2017

La nostra responsabilità sociale nel 2017

11 giugno 2018 │ Milano

E’ online la pubblicazione che racconta i nostri progetti di responsabilità sociale a favore della comunità italiana.

Fondazione Deutsche Bank Italia è lieta di presentare la brochure "La nostra responsabilità sociale nel 2017", la pubblicazione annuale che racconta i nostri progetti di responsabilità sociale a favore della comunità italiana e del territorio in cui la Banca opera.

Nel 2017, la Fondazione ha erogato 478.000 € a sostegno di circa 10 mila beneficiari. Questi fondi sostengono progetti a carattere sia nazionale sia locale, principalmente di lungo periodo, e cioè di durata uguale o superiore al triennio.

La pubblicazione ripercorre le principali tra queste iniziative, realizzate nel corso dello scorso anno in partnership con eccellenze del mondo no-profit italiano nelle aree di intervento del Gruppo Deutsche Bank -  i giovani (programma Born to Be) e l’imprenditorialità a servizio del valore sociale (programma Made for Good) – con un chiaro focus sull’Italia e sull’istruzione, convinti che l’ascensore sociale nel nostro Paese si basi sul merito e sul riconoscimento del talento.
Accanto ai progetti dedicati al mondo della formazione, c’è il sostegno alla comunità attraverso contributi più generici mirati ad aiutare le categorie svantaggiate della società e a produrre un impatto positivo sul territorio. Completano il quadro i dipendenti di Deutsche Bank che mettono a disposizione il proprio tempo come corporate volunteers.

I progetti sostenuti da Fondazione Deutsche Bank Italia sono parte dei programmi di Corporate Responsibility del Gruppo Deutsche Bank che, nel 2017, hanno raggiunto 2,1 milioni di persone e a cui hanno contributo oltre 17.400 dipendenti con più di 235 mila ore di volontariato aziendale.

La brochure "La nostra responsabilità sociale nel 2017" ingrandire

La brochure "La nostra responsabilità sociale nel 2017"

La brochure "La nostra responsabilità sociale nel 2017"