Kemang Wa Lehulere è il Deutsche Bank’s "Artist of the Year" 2017

14 Aprile 2016 │ Milano

Nella primavera del 2017 presenterà la sua prima mostra ufficiale presso la Deutsche Bank KunstHalle a Berlino.

L’artista sudafricano Kemang Wa Lehulere è il nuovo Deutsche Bank's "Artist of the Year". Nella primavera del 2017 presenterà la sua prima mostra ufficiale presso la Deutsche Bank KunstHalle a Berlino.

“Kemang Wa Lehulere è un artista raffinato e di alto calibro. Esplora l’importanza di fare arte nel Sud Africa post-Apartheid. Nei suoi disegni murali, collage e performance più complesse, rivisita la sua storia personale e il dolore della società cui appartiene, creando immagini ricche di pathos, che non sono mai letterali o esplicative, ma sono piuttosto un territorio da attraversare, comprendere e rivelare” , spiega Victoria Noorthoorn, Direttore del Museo de Arte Moderno di Buenos Aires.
 
Il premio è stato assegnato su raccomandazione del Deutsche Bank Global Art Advisory Council, composto da curatori di  fama globale come Okwui Enwezor, Hou Hanru, Udo Kittelmann e Victoria Noorthoorn. Dopo Wangechi Mutu, Yto Barrada, Roman Ondák, Imran Qureshi, Victor Man, Koki Tanaka e Basim Magdy, Kemang Wa Lehulere è l’ottavo vincitore internazionale di Deutsche Bank’s “Artist of the Year”.
 
Kemang Wa Lehulere è nato nel 1984 a Cape Town, in Sud Africa, e vive tra Johannesburg e Cape Town. È considerato tra i più importanti esponenti della nuova generazione artistica sudafricana, che esplora tutti i generi e gli strumenti per sviluppare nuove prospettive artistiche, nuovi modelli narrativi, nonché nuove forme di azione politica. I disegni di Wa Lehulere mescolano allusioni all’era dell’apartheid in Sud Africa con materiali pittorici, ricordi personali e testi.

Il suo lavoro ricorda come le tracce del razzismo e dell’ingiustizia siano annegate e ignorate, rivelando il gap tra la biografia individuale e la storiografia ufficiale.
L’artista realizza in modo individuale performance, video, installazioni e disegni col gessetto, tutti basati su una ricerca estensiva, e nel frattempo prosegue anche i progetti in collaborazione, tra cui  diverse iniziative realizzate con la piattaforma di esposizione sudafricana ‘Center for Historical Reenactments’, fondata nel 2010. Dal 2006 lavora col gruppo di artisti Gugulective, basati a Cape Town, che ha co-fondato.
Il lavoro di Wa Lehulere’s ha spesso un focus sulla storia dei neri sudafricani, che riguarda e ri-immagina  l’archivio narrativo di artisti, musicisti e autori neri, nel tentativo di salvare dall’oblio il loro lavoro e le loro vite.

La sua mostra ‘History Will Break Your Heart’ (“La Storia Spezzerà il Tuo Cuore”), attualmente esposta in tour in Sudafrica, richiama artisti come Gladys Mgudlandlu ed Ernest Mancoba, considerato il primo artista moderno nero sudafricano, cofondatore del gruppo artistico CoBrA negli Anni Quaranta.

Kemang Wa Lehulere ha preso parte a numerose mostre collettive internazionali, tra cui l’8a Biennale di Berlino (2014), la 2a Triennale del New Museum a New York (2012), e l’11a Biennale di Lione (2011). Nel 2013-14, alcuni suoi disegni appartenenti alla Deutsche Bank Collection sono stati esposti alla Deutsche Bank KunstHalle come parte del progetto espositivo The Circle Walked Casually. Nel 2015, ha ricevuto il riconoscimento ‘Standard Bank Young Artist’ per le arti visive. Dal 16 aprile la sua produzione sarà presentata presso l’EVA International a Limerick City in Irlanda, e dal 3 maggio alla 12a Dak’Art Biennale a Dakar, in Senegal.

Per maggiori informazioni sul programma artistico globale di Deutsche Bank, visitare: db.com/art e http://db-artmag.com.

Kemang Wa Lehulere ingrandire

Kemang Wa Lehulere

Kemang Wa Lehulere

Foto Adam McConnachie