Ritrovare la motivazione allo studio con Portofranco

Presentazione del progetto di partnership di Portofranco e Fondazione Deutsche Bank Italia

In Italia ogni anno il 15% degli studenti nativi non consegue diplomi di secondaria superiore o di formazione professionale. Questa cifra raddoppia quando si considerano i ragazzi nati in altri paesi (34,4%). Il dato si posiziona ben al di sopra della media europea, che si attesta rispettivamente all’11% e 22,7%.* Questo fenomeno, definito abbandono scolastico, incide nel breve termine sulla diffusione di bullismo, microcriminalità e altri disagi sociali giovanili, e continua ad avere effetti negativi nel tempo, in particolare sul reddito permanente di chi ha lasciato la scuola.

Per rispondere concretamente al fenomeno dell’abbandono scolastico sul territorio milanese, Fondazione Deutsche Bank Italia ha avviato una cooperazione con Portofranco, centro di aiuto allo studio, attraverso il progetto di partnership triennale „I Giovani a scuola dai Giovani“. Questa iniziativa, parte del programma globale di Deutsche Bank “Born to Be”, si propone di valorizzare il coinvolgimento di studenti universitari come “insegnanti volontari” a disposizione dei circa 1.000 studenti che da 130 scuole superiori del milanese frequentano Portofranco.


Il progetto di partnership è stato presentato il 6 aprile presso la sede dell’associazione, alla presenza di una platea di circa 80 persone. Dopo il benvenuto di Emanuele Forlani, Presidente di Portofranco, e di Flavio Valeri, Presidente di Fondazione Deutsche Bank Italia e Chief Country Officer Italia di Deutsche Bank, e il saluto di alcuni rappresentanti istituzionali, tra cui il Vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo, e il sottosegretario del MIUR, Gabriele Toccafondi, la parola è passata a due ex studenti, oggi volontari di Portofranco, che hanno raccontato la loro esperienza con l’associazione, caratterizzata da un percorso di ritrovamento della motivazione allo studio, e di conseguenza di completamento degli studi.




A concludere la giornata, un testimonial d’eccezione: l’attore comico Giacomo Poretti del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, che ha sottolineato l’importanza di riconoscere il talento nascosto in ciascuno di noi per stimolare la motivazione.