Storia

historia_1
Una banca per la finanza internazionale
Deutsche Bank nasce a Berlino nel 1870 per promuovere e facilitare le relazioni commerciali tra la Germania e i mercati internazionali.
historia_2
Prime attività in Italia
Nel 1883 Deutsche Bank ha partecipato alla sottoscrizione dei bond del Comune di Roma e li ha presentati alla Borsa di Berlino.

Nel 1890 Deutsche Bank e il Berliner Handels Gesellschaft costituiscono il Consorzio di garanzia e collocamento per il business italiano. Nei primi 18 mesi di attività, il Consorzio sottoscrive 4 emissioni obbligazionarie per il Governo italiano del valore complessivo di 432 milioni di lire. Nei due anni successivi gestisce i due terzi dei prestiti e dei collocamenti del Governo italiano, di diverse province, enti territoriali e società ferroviarie. Partecipa inoltre alla fondazione dell’Istituto di Credito Fondiario.

Insieme a istituzioni finanziarie tedesche, austriche e svizzere, Deutsche Bank fonda nel 1894 la Banca Commerciale Italiana a Milano. Deutsche Bank mantiene la sua partecipazione nella banca italiana fino al 1914, quando lo scoppio della prima guerra mondiale ha interroto le relazioni d’affari con l’Italia per un lungo periodo.



historia_3
Le società italiane sul mercato tedesco dei capitali
Nel 1960 Deutsche Bank è lead manager nell’aumento di capitale Fiat e nella sua quotazione alla Borsa di Francoforte. Un anno più tardi è lead manager della quotazione di Olivetti a Francoforte.

Nel 1963 è co-manager nell’emissione di 15 milioni di dollari di Autostrade Concessioni e Costruzioni. Questa operazione è considerata come la prima emissione di Eurodollar bond e per questo motivo la banca è considerata uno dei fondatori del mercato degli Eurodollar bond.
historia_4
La sede italiana
Nel 1977 Deutsche Bank AG apre a Milano il suo primo ufficio di rappresentanza che si trasforma, due anni dopo, nella prima filiale italiana del gruppo.
Banca d’America e d’Italia
Le prime acquisizioni
Nel 1986 Deutsche Bank AG acquisisce il 100% della Banca d’America e d’Italia, istituto nato a Napoli come ridenominazione della Banca dell'Italia Meridionale.

Nel 1994 la Banca d’America e d’Italia cambia denominazione in Deutsche Bank Spa e acquisisce nello stesso anno la Banca Popolare di Lecco.
Finanza & Futuro Banca
Sulla strada della crescita
Nel periodo tra il 1995 e il 1999 Deutsche Bank effettua numerose acquisizioni a partire da Milano Mutui Spa, trasformatasi negli anni nella divisione Deutsche Bank Mutui. Viene inoltre rilevata la quota di maggioranza di Fraer Leasing Spa, a cui segue l’acquisizione di Adria Leasing Spa e l’ingresso nel capitale di 21 Investimenti. Completano l’elenco delle operazioni di questo periodo, l’acquisizione di una quota minoritaria della Cassa di Risparmio di Asti (20%) e di Finanza & Futuro Banca (rete dei promotori finanziari).

Nel 2001 Deutsche Bank cede a Sociètè Gènèrale le società di factoring e di leasing del Gruppo.
Building Dws Investments
Anni di cambiamento
Nel 2002 Dws Investments, società controllata da Deutsche Bank leader in Germania nel mercato del risparmio gestito, estende il suo marchio a tutti i prodotti di risparmio gestito a livello europeo. Nasce DWS Investments Italy Sgr, polo dedicato alle attività retail e istituzionali del Gruppo Deutsche Bank in Italia.

Nel 2003 Finanza & Futuro Vita, la compagnia di assicurazione che realizza i prodotti assicurativi e di previdenza integrativa distribuiti da Finanza & Futuro Banca, cambia la denominazione sociale in Dws Vita Spa. Finanza & Futuro Banca entra a far parte della divisione Private and Business Clients di Deutsche Bank Spa ampliando così la gamma dei prodotti e servizi bancari offerti ai privati e alle imprese.

Nel 2005 viene inaugurata la sede della Direzione Generale in Piazza del Calendario 3 a Milano Bicocca.

Nel 2006 DWS Investments Italy cede ad Anima SGR SpA le attività italiane relative ai fondi comuni d'investimento. L’accordo prevede inoltre la creazione di una partnership di lungo periodo che consentirà ad Anima la distribuzione dei suoi fondi, attraverso gli sportelli bancari di Deutsche Bank e la rete degli oltre 1.000 promotori Finanza & Futuro Banca.



DB Collection Italy
La passione per l'arte
Nel 2007 dopo Francoforte, Londra, New York e Tokyo, apre a Milano “DB Collection Italy”, la sezione italiana di Deutsche Bank Art Collection, quinto polo al mondo con una collezione d’arte contemporanea permanente.

Da allora, la Banca ha portato avanti una serie di iniziative per contribuire alla promozione e alla conoscenza dell'arte contemporanea in Italia, a partire dalla mostra annuale del Deutsche Bank's "Artist of the Year" a Roma (al MACRO prima e al MAXXI poi) , passando per l'apertura delle sedi di Milano Bicocca e Turati con esposizioni dedicate in occasione di diverse giornate ABI "Invito a Palazzo", fino alla edizione del catalogo sulla Collezione di Arte Contemporanea di Deutsche Bank in Italia ("Images of Italy") e all'organizzazione alla Galleria d’Arte Moderna di Milano di "Images of Italy. Contemporary photography from the Deutsche Bank Collection", la prima mostra in Italia con una selezione di opere fotografiche della collezione.



Deutsche Bank building
Un nuovo corso
Nel 2008 Deutsche Bank cede DWS Vita SpA, la compagnia assicurativa italiana ramo vita, a Zurich Financial Services Group. L’accordo prevede una partnership di lungo periodo tra Finanza & Futuro Banca e Zurich per la distribuzione in Italia di prodotti assicurativi del ramo vita.

Nell’ aprile 2008 (il 29) Deutsche Bank SpA adotta il sistema di governance dualistico.

Dal 1° ottobre 2008 Flavio Valeri è il nuovo Chief Country Officer del Gruppo Deutsche Bank in Italia e assume la carica di Presidente e Consigliere Delegato del Consiglio di Gestione di Deutsche Bank SpA. 

Negli anni successivi, Deutsche Bank rafforza la sua presenza nel Paese e lancia nuovi prodotti e servizi per venire incontro alle esigenze sempre più complesse e diversificate della clientela.

Tre le principali novità, nel 2009 DB lancia in Italia il primo fondo a gestione quantitativa interamente investito in un paniere diversificato di Exchange Trade Funds (ETF). Nel 2013 è invece la volta di Deutsche Bank Easy, la nuova linea di business retail dedicata al Consumer Banking, pensata per offrire soluzioni flessibili alle esigenze bancarie di base e alla gestione quotidiana del credito.

Negli stessi anni, vengono inaugurate due nuove sedi sul territorio: nel 2012 in via Turati a Milano e l’anno successivo in Piazza SS. Apostoli a Roma.

In parallelo, l’impegno di Deutsche Bank si esprime anche nelle in diverse iniziative al servizio delle comunità nelle quali opera attraverso progetti di Corporate Responsability mirati, in particolare, al sostegno dei giovani, delle imprese, dell’arte e della cultura, con un focus particolare sull'education.

Nel 2009 ha il via la partnership con il Fondo Ambiente Italiano, attraverso il lancio dell’iniziativa Grandi Orchestre internazionali per Deutsche Bank a favore del FAI, che per 10 anni porterà sul celebre palco del Teatro alla Scala di Milano le più importanti orchestra sinfoniche internazionali, accompagnate dai migliori Direttori della scena globale. Nel 2010 è invece organizzata la prima asta di beneficienza annuale per raccogliere fondi a favore della comunità di San Patrignano.

Ancora nel 2010, Deutsche Bank diventa partner strategico dell’Università Bocconi e nel corso degli anni verranno sviluppati numerosi progetti e le iniziative comuni, fra i quali spiccano l’istituzione della cattedra Deutsche Bank in Quantitative Finance and Asset Pricing (diventata permanente dal 2016) e numerosi seminari su temi di attualità, quali ad esempio gli Stati Generali delle Pensioni.

Nel 2013, sulla scia dell’esperienza pluriennale del gruppo Deutsche Bank nella promozione delle attività filantropiche, nasce la Fondazione Deutsche Bank Italia. Dopo la Deutsche Bank Stiftung tedesca, l’Italia rappresenta la prima nazione in Europa ad avere una propria fondazione, a ulteriore testimonianza dell’importanza che il Paese riveste per l’Istituto. 

Allo stesso tempo, la Banca porta in Italia l’impegno globale del gruppo nella promozione della Diversity e nell’integrazione del concetto di inclusione a ogni livello dell’organizzazione. In Italia le attività di promozione si concretizzano anche in eventi e iniziative specifiche, come il lancio dell’Italy Women’s Network (2012), la tappa milanese del ciclo di conferenze globali di Deutsche Bank “Women in Business and Society” (organizzata con ENI nel 2013) o la partnership con RAI per il convegno “Donna è..” (Roma, 2014).

Di particolare rilievo, infine, gli incontri di alto profilo promossi e sostenuti per favorire una più stretta collaborazione tra Italia e Germania, come le due edizioni dell'Italian German High Level Dialogue tra i Presidenti della Repubblica italiana e tedesca (Torino 2014 e 2016), la sponsorizzazione dal 2016 del Forum Italia-Germania di Bolzano tra la Federazione dell’industria tedesca (BDI) e Confindustria e le numerose iniziative portate avanti dalla Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK-Italien) e dalla Camera di Commercio Italiana per la Germania (ITKAM).


Bicocca
Da oltre 40 anni in Italia

Nel 2017 Deutsche Bank ha celebrato 40 anni di attività in Italia, rinnovando un impegno a supporto del “sistema Italia”, al fianco di istituzioni, aziende e risparmiatori, basato su un rapporto di fiducia reciproca che dura nel tempo.

Nello stesso anno è stata avviata la nuova organizzazione della divisione Private & Commercial Clients di Deutsche Bank SpA, disegnata sulle nuove esigenze della clientela, che si è rafforzata l’anno successivo con la fusione di Finanza & Futuro in Deutsche Bank Spa e la nascita di Deutsche Bank Financial Advisors, la nuova rete dei consulenti finanziari del Gruppo.

Oggi l’Italia è il primo mercato europeo per Deutsche Bank, subito dopo la Germania, e con 3500 dipendenti, oltre 500 punti vendita e 1.100 consulenti finanziari, l’Istituto è tra i più importanti gruppi internazionali presenti nel Paese. Deutsche Bank in Italia ha attività consolidate in tutti i settori del retail banking – con la divisione International Private Bank, che comprende rete di filiali, credito al consumo, Private Banking & Wealth Management e rete dei consulenti finanziari – oltre che nella Corporate Bank, nell'Investment Bank e nell'asset management, con DWS. Il business nel Paese è focalizzato su PMI e famiglie e basato su tre punti di forza in particolare: il network globale, per accompagnare le Mid Cap più innovative nel loro percorso di internazionalizzazione e crescita nei mercati finanziari; una posizione di leadership nella raccolta e nella gestione del risparmio; una consolidata presenza nel settore del credito al consumo, con il brand e gli agenti Deutsche Bank Easy. Deutsche Bank in Italia ha oltre 2 milioni di clienti retail e circa 60.000 imprese clienti. Distribuisce i suoi prodotti anche attraverso reti terze come ad ed esempio Poste Italiane e Cassa Centrale Banca. Gli impieghi approvati sono oltre €30 miliardi, con un valore dei crediti deteriorati lordi (NPE) tra i migliori in Italia. I patrimoni di investitori istituzionali e individuali in gestione sono di circa €47 miliardi.

Dal 25 giugno 2020, Roberto Parazzini è il nuovo Chief Country Officer del gruppo Deutsche Bank in Italia e assume la carica di presidente del Consiglio di Amministrazione e CEO di Deutsche Bank S.p.A.

 

Ultimo aggiornamento: 20. gennaio 2021
Copyright © 2021 Deutsche Bank SpA - Piazza del Calendario, 3 - 20126 Milano. Tel:02.40241-Fax:02.4024.2636 PEC: dbspa3@actaliscertymail.it - P.IVA:01340740156. Iscriz. Registro Unico Intermediari n°D000027178 (servizi.ivass.it/RuirPubblica). Soggetta alla vigilanza IVASS