“Superare i confini”: l’Italia ospita la prima conferenza Women in Business and Society

17 settembre 2013 │ Milano

Oltre 600 i partecipanti all’evento di apertura a Milano

Martedì 17 settembre, Deutsche Bank Italia ha ospitato al Piccolo Teatro Strehler di Milano la prima conferenza del ciclo Women in Business and Society (WBS) in Italia, organizzata in partnership con Eni, società leader mondiale nel settore energetico.

L’evento ha visto la partecipazione di oltre 600 ospiti, più di 70 giornalisti  e 9 relatori d’eccellenza provenienti  dal mondo istituzionale, finanziario, industriale, etico e scientifico. Tra questi, Leymah Gbowee, Premio Nobel per la Pace 2011, e S. E. Esperança Bias, Ministro delle Risorse Minerarie del Mozambico.

Trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.wbsitaly.com, la conferenza ha affrontato il tema dell’Europa del futuro, partendo da una riflessione sul continente africano.

Durante il primo panel, “Lezioni dall’Africa”, i relatori si sono confrontati su cosa si può imparare dal continente africano. Il dibattito è stato preceduto dalla proiezione di un video basato su una ricerca di Boston Consulting Group, che evidenzia che l'Africa del giorno d'oggi non è solo il continente tristemente conosciuto per i record negativi per la fame, la mortalità infantile e le guerre civili, ma è anche un luogo che nell’ultimo decennio ha vissuto una importante crescita economica e sociale.

Secondo Paolo Scaroni, amministratore delegato di Eni, è “la voglia di fare” il primo spunto di apprendimento da applicare in Europa, soprattutto in riferimento allo sviluppo delle infrastrutture e del welfare. “Il ruolo delle donne è cruciale in questo processo”, ha aggiunto S. E. Esperança Bias, spiegando che in Mozambico le riforme governative sulla formazione, sul microcredito e sul supporto alle famiglie sono state fondamentali per migliorare la condizione femminile nel paese. “È necessario anche un cambio nella mentalità” – ha aggiunto – "per lasciarsi alle spalle gli stereotipi sulle donne".

A seguire, un secondo video ha introdotto il panel “Valori e crescita sostenibile”, un'occasione per analizzare quali fattori possono sostenere una ripresa economica in Europa. “Lo sviluppo non può prescindere dalla ricerca e dall’innovazione” ha affermato Ilaria Capua, virologa e ricercatrice, che ha poi aggiunto: “è necessario un empowerment delle donne  per far circolare i talenti”. Flavio Valeri, Chief Country Officer di Deutsche Bank Italia, ha affermato che entro il 2018 l’obiettivo del Gruppo è di raggiungere il 25% di donne senior management entro il 2018: “Abbiamo obiettivi pubblici e ambiziosi per quanto riguarda la diversity”.

Durante il panel sono intervenuti altri eminenti speaker, quali: Suor Giuliana Galli, Membro del Consiglio Generale della Compagnia di San Paolo; Lucrezia Reichlin, Professore Ordinario e Direttore del Dipartimenti di Economia alla London Business School; Paola Severino, Professore di Diritto Penale, Avvocato ed ex Ministro della Giustizia; Veronica Squinzi, Responsabile Internazionalizzazione e Sviluppo del Gruppo Mapei.


Scarica la brochure dell'evento
Women in Business and Society, Superare i Confini

Guarda i video

"Lezioni dall'Africa"
Africa, un continente in continua crescita che si spinge verso il futuro. Un continente spesso sottovalutato, su cui ci sono ancora troppi luoghi comuni e pregiudizi.In questo video proiettato alla Women in Business e Society, promossa da Deutsche Bank ed Eni, si mettono in evidenza dati che ci raccontano più da vicino la realtà di questo continente. "Is this time for Africa?".

"Valore e Crescita Sostenibile"
L'Europa è il continente delle economie mature, culla dei paesi sviluppati. Ora, però, sta affrontando un momento cruciale della propria storia. In questo video proiettato alla Women in Business e Society, promossa da Deutsche Bank ed Eni, si mettono in evidenza dati sull'Europa per riflettere sul futuro. "Is this still time for Europe?".

I Protagonisti

1° panel: Lezioni dall’Africa

Paolo Scaroni
Amministratore Delegato, eni

Leymah Gbowee
Premio Nobel per la Pace 2011

S.E. Esperança Bias
Ministro delle Risorse Minerarie del Mozambico


2° panel: Valore e Crescita Sostenibile

Ilaria Capua
Direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche Comparate, IZSVe

Suor Giuliana Galli 
Membro del Consiglio Generale, Compagnia di San Paolo

Lucrezia Reichlin
Professore Ordinario e Direttore, Dipartimento di Economia London Business School

Paola Severino
Professore di Diritto Penale, Avvocato e già Ministro della Giustizia

Veronica Squinzi
Responsabile Internazionalizzazione e Sviluppo, Gruppo Mapei

Flavio Valeri 
Amministratore Delegato, Deutsche Bank Italia


Modera:

Monica Maggioni 
Direttore Rai News 24

Paolo Scaroni, Amministratore Delegato eni
Paolo Scaroni, Amministratore Delegato eni
Il primo Panel, "Lezioni dall'Africa"
Il primo Panel, "Lezioni dall'Africa"
S.E. Esperança Bias, Ministro delle Risorse Minerarie del Mozambico
S.E. Esperança Bias, Ministro delle Risorse Minerarie del Mozambico
Leymah Gbowee, Premio Nobel per la Pace 2011
Leymah Gbowee, Premio Nobel per la Pace 2011
Leymah Gbowee durante il suo discorso
Leymah Gbowee durante il suo discorso
Ilaria Capua, Virologa e Ricercatrice
Ilaria Capua, Virologa e Ricercatrice
Il secondo Panel "Valore e Crescita Sostenibile"
Il secondo Panel "Valore e Crescita Sostenibile"
Paola Severino
Paola Severino
Veronica Squinzi
Veronica Squinzi
Suor Giuliana Galli
Suor Giuliana Galli
Flavio Valeri
Flavio Valeri
Ultimo aggiornamento: 25. settembre 2013
Copyright © 2014 Deutsche Bank S.p.A. - Milano - P.iva: 01340740156